Istituto P. Ludovico da Casoria • Assisi 1871
menu

Chi siamo

L’Istituto Padre Ludovico da Casoria nasce da un’ispirazione del santo napoletano Ludovico (1814-1885) ed è oggi un centro d’eccellenza per l’attività riabilitativa, psicoeducativa e l’assistenza socio-sanitaria a ragazzi con disabilità fisiche, psichiche, sensoriali e con disturbi comportamentali. Il nostro centro ha finalità no-profit ed è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale.
“Il Signore mi chiamò a sé con un amore dolcissimo... I malati sacerdoti furono i miei primi amori; poi i poveri africani per i quali avrei voluto esporre la mia vita, i muti, i ciechi e gli orfanelli sono stati gli amori del mio cuore, della mia fantasia e della mia natura”.

Dal testamento di Padre Ludovico, 1877
STORIA

Nel 1871 il francescano Padre Ludovico da Casoria, che si era distinto in Italia e in Africa per la sua instancabile attività a favore dei più bisognosi, fonda ad Assisi il nostro istituto dove accoglie ragazzi sordi e ciechi, da lui definiti “creature infelici e abbandonate”, poiché relegate agli ultimi posti della società. Erano anni in cui la disabilità era motivo di disonore, esclusione sociale e rifiuto da parte delle famiglie. Il nostro Istituto svolge così non solo un ruolo di accoglienza e assistenza, ma è anche uno dei primi in Italia a fare attività di formazione, insegnando ai ragazzi un mestiere.
La gestione è affidata alle Suore Francescane Elisabettine Bigie della Carità, ordine fondato dallo stesso Padre Ludovico. Col tempo oltre ad accogliere ciechi e sordomuti, si fa carico di ospiti con forme diverse e plurime di disabilità.
Oggi siamo onorati di proseguire l’opera caritatevole del nostro fondatore, proclamato Santo da papa Francesco nel 2014, e la sua visione della disabilità dove all’amore incondizionato verso il prossimo si associa l’uso delle più moderne attività e metodiche di riabilitazione.

Figlioli, non amiamo a parole né con la lingua, ma con i fatti e nella verità”

dalla prima lettera di San Giovanni Apostolo (1 Gv 3, 18)
FILOSOFIA

La nostra ricetta è fatta di amore, competenza e metodologie innovative. Nel nostro istituto, gestito dalle suore francescane elisabettine bigie, viviamo i valori evangelici nello spirito di una grande famiglia. Il calore e la familiarità di un rapporto stretto tra ospiti, suore e operatori è un elemento fondamentale che va al di là della semplice assistenza e facilita l’attivazione delle risorse riabilitative.
Ogni vita ha la sua più piena dignità e il suo enorme valore, e ogni ragazzo è uno straordinario individuo, di cui con gioia osserviamo i piccoli, grandi progressi quotidiani.

EQUIPE
Direttrice
Suor Jancy Marokey
Neurologo e Direttore Sanitario
Maria Vittoria Ercolani
Fisioterapista
Claudia Rettori
Fisioterapista
Giuseppa Gennaro
Psicologa
Giulia Cenci
Logopedista
Vittoria Fredro
Altro personale
Infermieri, Operatori Socio-Sanitari, Educatori, Nutrizionista, Musicoterapista, Arteterapeuta